FATEVI VENIRE LA FEBBRE DEI 70

Negli anni 70 ha fatto ballare il mondo e ancora oggi al loro ritmo, fianchi e gambe si agitano mentre le braccia si alzano al cielo. La Disco Music prende l’onda della moda dai microfoni di Radio WPIX di New York che nel 1974 mandò in onda il primo programma radiofonico dedicato alla Disco Music.

13-11-2014 09:48

FATEVI VENIRE LA FEBBRE DEI 70

Negli anni 70 ha fatto ballare il mondo e ancora oggi al loro ritmo, fianchi e gambe si agitano mentre le braccia si alzano al cielo.

La Disco Music prende l'onda della moda dai microfoni di Radio WPIX di New York che nel 1974 mandò in onda il primo programma radiofonico dedicato alla Disco Music. Questo nuovo genere musicale nella Grande Mela stava sempre più prendendo piede nei club.

Nata dal Soul e dal Funky ai suoi esordi la Disco aveva un pubblico più black, ma nel giro di pochissimi anni divenne un sound commerciale conquistando le classifiche di tutto il mondo e un'intera generazione.

Nel 1977 mentre I feel love di Donna Summer raggiunge il 4° posto nella classifica dei dischi più ascoltati al mondo, fanno la loro comparsa, i Village People, i Gibson Brothers, i Trammps con il loro mitico Disco inferno, i Santa Esmeralda, con Don't let me be misunderstood.

L'anno successivo il 78, viene definito dai critici del tempo e dagli storiografici della musica "l’anno della Febbre". Proprio in quell'anno infatti i Bee Gees uscirono con il loro brano immortale "la Febbre del sabato sera" scrivendo a lettere cubitali il loro nome nella storia della Disco.

Altri personaggi sfruttano il buon momento musicale di quegli anni come Dee D. Jackson con Meteor man, Sheila B Devotion e il primo personaggio che manifetò pubblicamente la sua "ambiguità", il mitico Sylvester, che con You make me feel scrive un capitolo proprio di questo genere musicale.

Nel 1979 la Disco esplode ovunque, le radio e i giradischi fanno vibrare le pareti di case e locali, ma è anche l'ultimo anno di gloria dei Bee Gees che con Tragedy, chiudono un ciclo destinato a rimanere una pietra miliare.

Quando i "genitori" di questo genere iniziano a scendere nelle classifiche iniziarono ad apparire nel panorama musicale personaggi destinati a lasciare un segno tra gli appassionati. Come dimenticare I Kiss che aggiungendo sonorità rock alla Disco Music lanciarono il grandissimo successo I was made for lovin you.

Patrick Hernandez uscì con Born to be alive, Amii Stewart con Knock on wood, Rod Stewart lanciò Do ya think I'm sexy, e Gloria Gaynor ritornò alla grande con I will survive, senza dimenticare le Sister Sledge con We are family.

Ma attenzione! Fu proprio nel 1979 che apparve per la prima volta nelle classifiche di vendita, il nome di Michael Jackson. Con Don't stop 'til you get enough inizia la storia musicale della pop-star più famosa del mondo.

Altro non possiamo dire se non alzate il volume con la Disco Music e fatevi prendere dalla Febbre dei 70.

Rai.it

Siti Rai online: 847